A volte star zitti non si può

Sono giorni strani, fa un freddo cane, tutto è bianco di brina da stanotte.
Il governo regge, contro ogni speranza, ennesima riprova che ormai per tutti i soldi valgono sempre di più di qualsiasi idea o ideale.

Una sera di chiacchiere con gli amici mi mette una pulce nell’orecchio: il volantino di giudizio di Comunione e Liberazione sulla situazione politica italiana. Non dico niente, non chiedo agli amici cosa c’è scritto perché so che pattiniamo su una brina sottile quando discutiamo di certe cose. Me lo leggo il giorno dopo, andando a cercarlo sul sito di Cl.
Scopro allora le vere ragioni, secondo Comunione e Liberazione, della crisi italiana:

“A sorpresa il Rapporto Censis 2010 ha individuato la natura della crisi in un «calo
del desiderio» che si manifesta in ogni aspetto della vita. Abbiamo meno voglia di costruire, di crescere, di cercare la felicità. A questo fatto andrebbe attribuita la responsabilità delle «evidenti manifestazioni di fragilità sia personali sia di massa, comportamenti e atteggiamenti spaesati, indifferenti, cinici, passivamente adattivi, prigionieri delle influenze mediatiche, condannati al presente senza profondità di memoria e di futuro». Come mai, se siamo stati in grado di raggiungere importanti obiettivi nel passato (casa, lavoro, sviluppo…), adesso «siamo una società pericolosamente segnata dal vuoto» e a un ciclo storico pieno di interesse e voglia di fare ne segue un altro segnato dal suo annullamento?”

Già. Abbiamo tutto, come mai non siamo più in grado di desiderare, di costruire, di crescere? ABBIAMO TUTTO???
Temo di essermi persa qualcosa. Vediamo un po’.
Io non ho certezze, ho poche speranze, nessuna fiducia in chi ci governa, pochi soldi, ho una casa, in affitto, e non so per quanto. Per fortuna almeno ho un lavoro, e per questo mi sento una privilegiata, perché nella mia generazione siamo in pochi ad avere questa fortuna.
Non credo di avere tutto, né di avere la pancia piena.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: